Sviluppo Mobile: Nativo o Cross-Platform? Cosa sceglie .HPO?

Non sono ancora moltissime le aziende che hanno scelto di abbracciare il cross-platform rispetto al nativo.

.HPO è tra quelle perché crede sia l’approccio più moderno e flessibile per le proprie attività.

Ma facciamo un passo indietro…quale tra i vari framework e strumenti di sviluppo disponibili sul mercato scegliere e perché?

Vi elenchiamo di seguito gli elementi da analizzare per effettuare questa scelta:

  • La dimensione aziendale e le competenze del personale

Qual è la dimensione dell’azienda? Il team di sviluppo dispone delle competenze necessarie?

Per aziende di piccole dimensioni (<50 persone) va sempre considerato il fattore tempo. Quindi strumenti di sviluppo che consentono di lanciare l’applicazione nel tempo minimo come i COTS (commercial off-the-shelf), librerie di oggetti o funzioni di utilità generale già pronte e utilizzabili, potrebbero rappresentare la scelta migliore. Per le medie e grandi aziende (fino a 500 persone) si introduce un nuovo elemento discriminante cioè il compromesso tra la soddisfazione del cliente e l’impiego ottimale delle risorse a disposizione. In questo ultimo caso gli strumenti più adatti potrebbero essere Appcelerator TitaniumXamarin, Apache Cordova ossia framework che aiutano a sviluppare app ad alte prestazioni facendo da ponte tra il codice sorgente dell’app e il sistema operativo nativo, consentendo di avere il look and feel (UI) delle native con il vantaggio di sviluppare una sola volta e con una sola base di codice valida per più piattaforme.

Tendenzialmente le grandi imprese si trovano a lavorare su app più complesse, customizzate e che richiedono una maggiore responsabilità in termini di sicurezza dati e personalizzazione di back-office, pertanto in questo caso l’approccio multi-tier attraverso strumenti nativi rappresenterebbe la scelta migliore.

In ogni caso occorre sempre considerare le competenze tecniche presenti in azienda. La maggior parte delle applicazioni cross-platform sono scritte in HTML o JavaScript, linguaggi con i quali quasi tutti gli sviluppatori hanno familiarità.

  • Costi di sviluppo

Sviluppare un’applicazione cross-platform anziché un’applicazione nativa abbassa i costi complessivi dal 45 al 70%!

Si tratta di soluzioni spesso open source e quindi gratuite (es. Apache Cordova con HTML5), plurivalenti per i vari dispositivi (un solo sviluppo e sviluppatore per lo stesso progetto) e quindi veloci. In riferimento a questo punto il cross-platform rappresenta sempre la scelta vincente.

  • Sicurezza dell’app

Per applicazioni che trattano dati delicati come portafogli bancari ed in cui avviene un elevato numero di transazioni, l’aspetto “sicurezza” deve essere un fattore chiave nella scelta della tecnologia. In questo caso, è consigliabile sviluppare un’applicazione nativa.

  • Velocità di rilascio

In un mercato così altamente concorrenziale, un’azienda che rilascia prontamente un’applicazione mobile fruibile nei diversi dispositivi, è decisamente più competitiva di una che chiede più tempo per ogni release di aggiornamento.

Un’impresa può quindi utilizzare una combinazione di strumenti COTS e strumenti di personalizzazione (Xamarin, Sencha, ecc.).

Concludendo: tutti i fattori sopra elencati vanno considerati e ponderati al momento di scegliere lo strumento di sviluppo ideale per la tua attività. Quello che è certo, è che per tutte le aziende che investono nel mondo del mobile, il cross platform sta diventando, il più delle volte, una scelta obbligata per sopravvivere alla feroce concorrenza e per soddisfare i propri clienti!

.HPO ha scelto Apache Cordova per la sua natura opensource che rispecchia la filosofia aziendale, per la solidità e la facilità nello sviluppo che consente l’ottimizzazione del lavoro e facilita la manutenzione dei prodotti implementati.

Segui il ns corso Apache Cordova per apprendere le sue basi ed iniziare a provarlo nei tuoi progetti!

 

Image from Freepik.com: Affari de vecttori diseñado por Artmonkey – Freepik.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.